marcomm news

Simonelli editore ed eBooksItalia

In Eventi, In evidenza on 10 maggio 2010 at 09:20

Nello Stand di Simonelli Editore si farà festa quest’anno al Salone Internazionale del Libro di Torino (D26 Padiglione1) dal 13 al 17 maggio.
Il festeggiato sarà eBooksItalia, la piattaforma di eCommerce e Distribuzione di libri elettronici creata dalla casa editrice milanese in partneship tecnologica con Golem100 sei anni fa.
Quella che è stata certamente la prima realtà italiana del genere e che resta l’unica che attualmente gestisca eBook in più formati – Pdf, ePub, Pdb, Lit – e multilingue, grazie alla sua contemporanea versione internazionale, fa un bilancio positivo dei suoi primi sei anni di vita.
«Quando abbiamo inaugurato eBooksItalia ci voleva molta fede nel futuro del libro elettronico ed anche un pizzico di pazzia» confessa Luciano Simonelli, Amministratore Unico e Direttore Editoriale di Simonelli Editore. «Ma sentivo che gli eBook, sui quali stavo lavorando da quando alla metà degli anni Novanta avevo lasciato la Direzione Generale e Editoriale di Rusconi Libri ed Idealibri, erano il futuro dell’editoria. Sentivo anche che bisognava mettere a punto un progetto che potesse essere contemporaneamente dalla parte dei lettori e degli editori».
E’ nato infatti con questo spirito nel 2004 il Progetto eBooksItalia, per offrire, da una parte, ai lettori, la possibilità di avere libri elettronici di qualità, nei formati per loro più comodi secondo gli apparecchi su cui leggerli e, dall’altra, agli editori, grandi o piccoli che fossero, l’opportunità di entrare nel nuovo e molto promettente mercato dell’eBook senza fare particolari investimenti, praticamente a costo tecnologico zero.
Inoltre, Simonelli Editore, che fra le case editrici italiane è stata quella che ha investito molto nella sperimentazione e la messa a punto delle modalità migliori per realizzare libri elettronici, ha messo a disposizione gratuitamente dei colleghi editori che aderiscono ad eBooksItalia tutto il proprio know how nell’ambito degli eBook.
«Noi consideriamo il libro elettronico» spiega Luciano Simonelli «una occasione sia di crescita che di “liberazione” da parte dell’editoria italiana, specialmente per quella medio-piccola. Di crescita perché l’eBook apre una nuova e molto promettente linea di fatturato. Di “liberazione” perché se gli editori imparano a produrre al loro interno gli eBook mentre acquisiscono una ulteriore professionalità si liberano di un ulteriore costo fisso. Naturalmente agli editori più pigri o a quelli che comunque preferiscono affidare a già consolidati specialisti la produzione dei libri elettronici eBooksItalia fornisce questo servizio a costi realistici rispetto alle operatività tecniche e redazionali per realizzare prodotti elettronici di qualità».
Nei suoi primi sei anni eBooksItalia ha registrato ogni anno un costante incremento delle vendite intorno al venti per cento fino al picco registrato lo scorso anno che ha toccato il settanta per cento. E la tendenza in crescita resta costante anche nei primi mesi del 2010.
Attualmente sono una trentina le case editrici che sono già entrate nel mercato degli eBook attraverso la piattaforma di eCommerce e di Distribuzione di eBooksItalia.
Una piattaforma che è stata scelta anche da alcuni editori stranieri come la giapponese Softbank Creative Corp per distribuire la versione a fumetti di molti dei romanzi d’amore HARLEQUIN.
«Dai numerosi contatti in corso» conclude Luciano Simonelli «emerge in maniera evidente che a fronte di una crescente richiesta di eBook da parte dei lettori aumenta la voglia da parte degli editori di produrre libri elettronici. Penso proprio che nell’arco di quest’anno aumenterà sensibilmente il numero delle case editrici non soltanto italiane che utilizzeranno la piattaforma di eCommerce e di Distribuzione di eBooksItalia. E non saranno soltanto quelle più piccole perché, se si ha un minimo di consapevolezza delle dinamiche della Rete e se si è imprenditori responsabili sarebbe sciocco non affiancarsi a chi in sei anni ha già creato un consolidata presenza Online oltre a possedere un invidiabile know how sulle dinamiche del libro elettronico».

Annunci
  1. Il problema della pubblicazione e soprattutto della distribuzione resta per la maggior parte degli autori italiani, soprattutto finché resteranno loro preclusi i canali Amazon e Apple:
    http://lindipendente.splinder.com/post/23796740/no-ebooks

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: