marcomm news

Marcianum Press

In In evidenza, Libri on 2 febbraio 2011 at 07:12

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il dado è tratto: dalla Marcianum Press non usciranno più libri che non abbiano la doppia “veste”: su carta ed elettronica. E-book, insomma.
E’ così che la giovane casa editrice nata a Venezia nell’ambito dello Studium Generale Marcianum festeggia il suo primo lustro di vita e si apre al domani. «La stragrande maggioranza delle case editrici sta investendo in questa direzione e anch’io ci credo fermamente», sottolinea don Roberto Donadoni, 48 anni, il sacerdote bergamasco che fin dall’esordio è direttore editoriale di Marcianum Press.
Ma adesso attenti ai pirati. «Negli Stati uniti – continua don Donadoni – il mercato del libro elettronico è in espansione e ha raggiunto l’8% del totale delle vendite. Da noi, sia pure con qualche anno di ritardo, succederà la stessa cosa. Per questa ragione non possiamo farci trovare impreparati».
Perciò da meno di un mese cinque volumi di Marcianum Press – tra cui due di Papa Benedetto e uno del Patriarca Scola – sono disponibili anche nella modalità elettronica. E le prossime uscite – rimarca don Donadoni – si uniformeranno sul doppio binario: la carta e il mondo dei chip.
Con un vantaggio anche economico per i fruitori di e-book: i libri elettronici avranno un costo inferiore del 30-40% rispetto al prezzo di copertina dei medesimi libri stampati.
Il mondo e-book, comunque, non è l’Eldorado e neppure un Eden già disponibile a tutti: «Ci sono anche dei problemi – continua don Roberto – e non sono solo quelli dovuti al doversi abituare a questa nuova modalità. Bisogna risolvere il problema dei diritti d’autore, così come quello della pirateria: come per la musica, c’è il rischio forte che i “furbi” si approprino dei libri elettronici e li copino. Ma il mondo editoriale ci sta lavorando e sono convinto che si arriverà ad una soluzione».
Dall’idea alla vendita: «Noi accompagniamo i libri». Ad ogni modo Marcianum Press accelera su questo fronte, convinta che ci siano buoni spazi per crescere, se ci si muove sui due versanti della bontà dei contenuti e dello stare al passo con i tempi nelle modalità per diffonderli: «La riprova sta in questo periodo di crisi economica. L’abbiamo sentita anche noi, ma meno di altri. E questo probabilmente perché un buon libro, in un tempo in cui tante cose sono “friabili” e vuote, mantiene il suo valore. Però neppure i nostri libri reggerebbero se non fossero accompagnati passo passo nella loro vita. Se, cioè, da quando ci arriva il file con il testo dell’autore, non ne seguissimo con cura ogni passaggio, dall’editing al marketing e alla distribuzione».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: