marcomm news

Il libro elettronico nelle scuole, a La Spezia è già una realtà

In eBook reader, In evidenza on 13 maggio 2011 at 09:28

Si parla tanto di libro elettronico e relative adozioni nella scuola, della svolta che può portare, dei pro e dei contro. A La Spezia al Liceo Giuseppe Mazzini la preside Linda Raggio con la collaborazione della casa editrice Liber Iter è passata ai fatti.

La Liber Iter si occupa di testi elettronici dal 2006 e ha organizzato questa sperimentazione con lo scopo di far provare ad insegnanti e ragazzi il libro elettronico come mezzo di studio.

Quindi sabato 7 maggio i 23 ragazzi della classe 3°A del liceo Giuseppe Mazzini hanno ricevuto in comodato d’uso dalla scuola un eReader caricato con i sussidi che i loro insegnanti hanno realizzato tramite la casa editrice Liber Iter.

Ecco un altro aspetto importante di questa sperimentazione, gli insegnanti hanno potuto trasmettere i loro contenuti, nel modo e con i metodi che hanno ritenuto più idonei, proponendosi loro stessi come autori e vedendo pubblicato il loro lavoro.

Fino a questo momento mancavano i supporti adatti per usufruire degli eBook che si potevano leggere solo al computer.  Nell’ultimo anno sono finalmente nati e moltiplicati gli eReader, i lettori di libri elettronici che consentono la fruizione dei testi occupando lo stesso spazio di un libro in carta. La cosa esaltante è però che in quello spazio e in quel peso (si tratta di due o tre etti) si possono inserire moltissimi libri, immagini, file audio e piccoli filmati. Per la scuola rappresenta la fine degli zaini pesanti e il via a prospettive tutte da scoprire per lo studio.

I ragazzi hanno mostrato entusiasmo e con l’abilità che è tipica delle nuove generazioni hanno cominciato da subito ad apprezzare le caratteristiche di questo supporto della lettura. Infatti in questo modo aumentano le occasioni per leggere, per studiare, durante un’attesa o appena usciti da scuola per memorizzare una lezione da poco spiegata.

Le prospettive per il futuro sono enormi. Questo primo passo verso la multimedialità dello studio rappresenta una fase intermedia che porterà verso un realtà in cui ognuno di noi potrà avere tra le mani la possibilità di accedere a qualsiasi contenuto.

La casa editrice Liber Iter si rende disponibile per informare i dirigenti scolastici interessati a questa sperimentazione, chiedere a  HYPERLINK info@liberiter.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: